Login   |   Registrati
Indietro

Marianela Nuñez, 20 anni - al Royal Ballet - ma non li dimostra!

Danza
Luogo
Londra (Gran Bretagna)
Quando
20/01/2018
Genere
Danza
Marianela Nuñez, 20 anni - al Royal Ballet - ma non li dimostra!

di Angela Testa

Il 1 Febbraio, Marianela Nuñez, una delle più belle e brave ballerine nel panorama della Danza internazionale, festeggerà i suoi venti anni a Covent Garden con una speciale performance di Giselle, appositamente organizzata per lei dal Royal Ballet.

E’ una festa speciale, per la danzatrice nata a Buenos Aires e diventata cittadina britannica nel 2011, perché normalmente questo tipo di eventi, con cascate di fiori e discorso al pubblico sono riservati ai danzatori a fine carriera ma, per Marianela, che già ballava per il Teatro Colòn in Argentina a 14 anni, questo anticipato tributo è tutto meritato.
A 15 anni entrò per un anno alla Royal Ballet School solo perché a quell’età per legge non le era permesso di lavorare in Compagnia. Diventò Principal a 20 anni in quella stessa compagnia che non ha mai più lasciato e a cui ha consacrato la sua carriera ed il suo cuore.

Malgrado il timore di essere troppo ‘fisica’ nelle sue interpretazioni, con l’esperienza ha poi raggiunto quella naturalezza e quella morbidezza che fa quasi dimenticare la sua strepitosa tecnica.
Dopo essere stata Tatyana nell’Onegin, Aurora ne La Bella Addormentata, Lise ne La Fille mal gardée, Kitri nel Don Chisciotte, la vedremo tornare a vestire i panni del suo ruolo preferito, o forse dovremmo dire che la vedremo diventare ella stessa, Giselle, accompagnata dall’Albrecht nostrano, il meraviglioso Federico Bonelli (leggi l’intervista di Monica Ratti a Federico Boneli su Dance&Culture, pag.26).
Per Marianela è un capolavoro che spezza il cuore, un balletto sul potere dell’amore che è più forte di tutto, sull’amore e la purezza che manca in questo mondo e di cui avremmo tanto bisogno: Giselle è capace di perdonare il tradimento di Albrecht e malgrado il suo sforzo alla fine muore e questo non è giusto!


   Federico Bonelli è Des Grieux e Marianela Nuñez è Manon in Manon  



Dopo Giselle Marianela affronterà l’ Hermione nel The Winter’s Tale di Christopher Wheeldon, la Manon di Kenneth MacMillan, il Marguerite and Armand di Frederick Ashton ed infine, il 17 Maggio, sarà la meravigliosa Odette/Odile ne Il Lago dei Cigni di Liam Scarlett.

Dopo la separazione dal danzatore Thiago Soares, suo compagno sul palco e nella vita, una relazione che li aveva resi impareggiabili nelle loro interpretazioni, ora Marianela, che compirà 36 anni quest’anno, è fidanzata con Alejandro Parente, danzatore della compagnia del Teatro Colòn che sta per ritirarsi dalle scene: in Agosto sarà la sua partner nel balletto di addio alle scene The Merry Widow di Ronald Hynd.

Per lei l’addio alle scene è lontanissimo: la Nuñez ha intenzione di dilettarci ancora a lungo e nonostante in questi splendidi venti anni abbia conquistato tantissimi riconoscimenti, tra i quali anche un Olivier Award e due Critic’s Circle National Dance, e non ci sia più molto da aggiungere alla sua sfolgorante carriera, il premio più grande sarà certamente per lei quello che le tributerà il suo pubblico e la sua compagnia la sera del primo Febbraio a Londra in un tripudio di applausi dedicati a riconoscerle la sua bravura già ora, mentre ancora continua ad impegnarsi a riempire di emozione i nostri occhi e i nostri cuori.