Festival e Eventi



MILANOFLAMENCOFESTIVAL 2018

>

Luogo:Luoghi vari
Milano (MI)
Quando:Dal 23/06/2018 al 29/06/2018
Genere:Danza
PUNTO FLAMENCO ASSOCIAZIONE CULTURALE 
presenta

MILANOFLAMENCOFESTIVAL 2018
11° Edizione
Dal 23 al 29 giugno 2018

Piccolo Teatro Strehler – Teatro d’Europa
Una cornice di fama mondiale per un’arte Patrimonio dell’Umanità
e
Luoghi vari

Torna dal 23 al 29 giugno la rassegna di flamenco e danza spagnola più seguita d’Italia.
Il filo conduttore dell’edizione 2018 si sintetizza in un’esclamazione di uso comune che racchiude il sentimento attuale del popolo spagnolo

!QUE VIVA ESPAÑA!

Un’emozionante programmazione omaggerà il paese iberico fra celebrazione del passato e di alcune delle sue figure storiche più rilevanti da un lato, e dall’altro il sentimento di cambiamento, di modernità, di accettazione dove il flamenco si eleva a punto di unione, espressione e forza senza precedenti confermandosi simbolo di identità, dialogo e creatore di cultura.
Flamenco, danza spagnola e contemporaneo si daranno la mano per offrire al pubblico una visione globale e al passo con i tempi.
Tutto ciò grazie al lavoro di tre straordinarie compagnie autorevoli, i cui componenti procedono da distinte regioni spagnole.
Si sottolineerà il ruolo fondamentale dei corpi di ballo costituiti da eccellenti ballerini e il parterre di straordinari musicisti che avranno un ruolo di co protagonisti accompagnando gli artisti invitati per un risultato spettacolare.
Il lavoro portato avanti con determinazione e passione dalla direttrice Maria Rosaria Mottola, è riuscito, nel corso degli anni, a conquistare un pubblico sempre più ampio, grazie ad una programmazione di qualità, attenta ai cambi ed evoluzione di quest’arte antica, un traguardo importante, che consolida la manifestazione come un evento fondamentale nella promozione e creazione di cultura in una città simbolo come Milano.

Forti del successo della passata edizione, il Piccolo Teatro Strehler si conferma palcoscenico prestigioso per gli spettacoli in programma.

In scena il 26 giugno JESÚS CARMONA con il suo Ballet Flamenco. Artista catalano, già primo ballerino del Ballet Nacional de España, Jesús Carmona raccoglie i frutti di un’impressionante carriera con l’ultima produzione IMPETU’S reduce dai recenti successi in Europa e America.
Il 28 giugno RAFAELA CARRASCO direttrice uscente del Ballet Flamenco de Andalucía e protagonista della scena internazionale, presenterà la sua ultima creazione NACIDA SOMBRA, tributo a quattro emblematiche figure femminili protagoniste del Siglo de Oro.
Il 29 giugno MARCO FLORES riconosciuto rappresentante della più influente generazione di giovani creatori sarà in scena con l’emozionante LABERINTICA, emblematica metafora della vita raccontata attraverso le più sottili sfumature del flamenco.

Per riscaldare i motori, ritorna: FLAMENCO EN FLASH performance flash in scena in giugno e PLAZA FLAMENCA con tapas, bebidas con Musica y Sevillanas per ballare sul Sagrato del Teatro Strehler i giorni di spettacolo.
L’esposizione SOY ESPAÑA sottolineerà la tematica del Festival e riunirà secondo le rispettive provenienze tutti gli artisti protagonisti dal 2008 all’attualità. Non mancherà il consueto appuntamento all’interno del Carcere di San Vittore con una giornata flamenca dedicata alle detenute, e un WORKSHOPS per tutti gli “aficionados spettacolo offerto alle detenute, oltre alla proiezione di un Documentario e al consueto workshop per tutti gli “aficionados”.

PROGRAMMA SPETTACOLI

26 - 28 e 29 GIUGNO 2018
Piccolo Teatro Strehler – Largo Greppi
26 giugno 2018
 - ore 21.00 – durata 75 minuti
BALLET FLAMENCO JESÚS CARMONA
“IMPETU’S ” - Prima Nazionale


Impeto, energia, colore, virtuosismo sono le parole chiave per questo spettacolo esplosivo che riflette pienamente lo spirito della grande Spagna e dei suoi compositori nella visione personale del grande ballerino Jesús Carmona. Danza española e flamenco si daranno la mano accompagnate da un parterre di musicisti d’eccezione e un corpo di ballo formato da artisti in prima linea nel panorama internazionale.

Baile: JESÚS CARMONA
Cuerpo de baile: Ana Agraz, Águeda Saavedra, Marta Gálvez, Ángel Reyes, Cristian García
Ballesteros.
Cante: Juan José Amador.
Guitarra: Daniel Jurado, Oscar Lago.
Violín: Thomas Potirón.
Percusión: Francisco Vega.

JESÚS CARMONA – (Barcelona, 1985) E’ attualmente uno degli artisti più acclamati dalla scena internazionale.
Si diploma in Danza Española y Flamenco all’Instituto del Teatro y Danza de la capitale catalana. Brilla per virtuosismo, tecnica e stile in compagnie di prestigio come Nuevo Ballet Español, Carmen Cortes, El Güito, Manolete, Antonio Canales y Rafael Amargo.
Riceve numerosi premi fra cui Premio Desplante del Festival de las Minas de la Unión, Premio al Mejor Bailarín Sobresaliente del XX Certamen de Danza Española y Flamenco, Premio Escenario Bailarín, Premio Festival Nacional de Córdoba, nominato ai Premi MAX come migliore ballerino solista.
Il suo talento viene premiato ed entra a far parte del Ballet Nacional de España diventando subito primo ballerino, ruolo che abbandonerà 5 anni dopo per montare la propria compagnia con cui crea spettacoli di successo e calca le scene di prestigiosi Teatri e Festival Internazionali: Bienal de Sevilla, Festival de Jerez, Suma Flamenca, Festival de Brezier, Flamenco Festival London, Estival Grec Barcelona, New York City Center. Riconosciute internazionalmente anche le sue doti didattiche che lo porteranno, chiamato dallo stesso Barysnikov, al Barysnikov Arts Center.


28 giugno 2018 ore 21.00 – durata 80 minuti
COMPAGNIA RAFAELA CARRASCO
“NACIDA SOMBRA” – Prima Nazionale


In Nacida Sombra il baile flamenco incontra le grandi autrici del Siglo de Oro in Spagna: quattro lettere immaginarie tessono i dialoghi fra le voci delle artiste dell’epoca: Teresa de Jesús, María de Zayas, María Calderón y Sor Juana Inés de la Cruz.
Quattro fasi della luna identificano le loro figure; la danza, la musica e la parola prendono forma grazie all’ampiezza espressiva del flamenco che riesce ad unire mondi diversi rivelandoci vissuto, inquietudini, creazioni.
Quattro donne unite dalla solitudine come prezzo del coraggio per la ricerca della libertà.


Baile: RAFAELA CARRASCO
Cuerpo de baile: Florencia O´Ryan, Carmen Angulo, Paula Comitre.
Guitarras: Jesús Torres, Juan Antonio Suárez “Cano”.
Cante: Antonio Campos, Gabriel de la Tomasa.
Flauta / saxo: Ramiro Obedman - Voz en off (cartas): Blanca Portillo.


RAFAELA CARRASCO – Siviglia – 1976

Rafaela Carrasco, bailaora e coreografa, è una delle figure rilevanti del flamenco. Dopo aver affinato la sua arte nelle migliori compagnie spagnole fra cui Belén Maya, Israel Galván, Javier Barón, Adrián Galia, Rafael Amargo, Ricardo Franco, Teresa Nieto, Ramón Oller, Antonio Canales, Farruquito, Duquende, Chicuelo o Merche Esmeralda e come prima ballerina con il maestro Mario Maya e con Compañía Andaluza de Danza nel 2002 forma la sua compagnia dopo essersi aggiudicata tutti i premi dell’XI edizione del prestigioso Certamen Coreográfico de Madrid. Dal 2013 al 2016 è direttrice del Ballet Flamenco de Andalucia con il quale rappresenta la Spagna nel mondo calcando i palcoscenici più prestigiosi.
Fin dagli inizi si avventura nella ricerca con l’esigenza di ripensare e personalizzare il flamenco creando una visione propria della danza: calda, elaborata, concettuale.
Fra i numerosi riconoscimenti Gilardillo Migliore coreografia e Premio della Stampa per Vamos al Tiroteo, Premio della Cultura Madrid, Gilardillo Premio speciale Giuria come direttrice artistica per La punta y la raiz - Gilardilllo Migliore spettacolo per Imagenes, Ballet Flamenco de Andalucia. E’ docente presso il Real Conservatorio di Madrid.

29 giugno 2018 - ore 21.00 – durata 80 minuti
COMPAGNIA MARCO FLORES – ore 21.00 – durata 80 minuti
“LABERINTICA” – Prima Nazionale

Marco Flores, fra i più creativi esponenti dell’ultima generazione del flamenco, ci conduce nei meandri nella sua poetica danzistica, alla ricerca dell’origine, dell’incognita, della rivelazione. Quattro formidabili ballerini saranno il suo specchio e la sua ombra e sei musicisti d’eccezione fra cante e musica ne trasporteranno l’eco. Laberintica è un’opera rivelatrice, una metafora della vita, marchio di quella generazione di artisti flamenchi che traducono in linguaggio flamenco le proprie inquietudini artistiche.

Baile: MARCO FLORES
Dirección escénica: Juan Carlos Lérida. Colaboración en la dirección Artística: Olga Pericet. Cuerpo de baile: José Maldonado, Jonathan Miró, José Manuel Álvarez, Rubén Puertas.
Guitarra: Antonia Jiménez, Jesús Núñez.
Cante: Mercedes Cortés, Inma Rivero, Fabiola Pérez.
Percusión: Quique Terrón



MARCO FLORES - Arcos de la Frontera 1981
Marco Flores incarna l'ultima frontiera del baile flamenco: trasportare la danza del passato al presente preparandola per il futuro.
E’ fautore di una linea estetica in cui concetti e idee rompono con le convenzioni, si uniscono, si adattano nelle forme arricchendosi di una virilità eterea.
Il suo è un caso singolare: nasce come chitarrista accompagnando il fratello anch’egli bailaor, e scopre solo casualmente il suo talento per la danza cominciando a studiare da autodidatta. Non tarda ad essere notato nell’ambiente conquistando presto ruoli di rilievo nelle più importanti compagnie: Sara Baras, Rafael Amargo, Rafaela Carrasco, è artista invitato in Festival insieme a nomi come Joaquín Cortes, Estrella Morente, Tomatito.
Decisivo l’incontro e successive collaborazioni con artisti emblematici della sua generazione con cui oggi divide la scena internazionale: Manuel Linan, Daniel Dona e Olga Pericet. Il suo primo spettacolo in solitario lo consacra a figura di prima linea confermando le sue doti di interprete, coreografo e regista.
Percorre i cinque continenti calcando le scene dei più importanti Festival e teatri internazionali. Numerosi i premi fra cui Premio Carmen Amaya del Concorso Nacional de Arte Flamenco de Córdoba, Premio Antonio Gades del Concurso de Arte Flamenco de Córdoba, Premio Mario Maya del Concurso de Arte Flamenco de Córdoba, Mejor bailaor revelación – Revista deflamenco, Mejor Bailaor Flamenco hoy Crítica specializzata, Premio al Mejor Espectáculo de la Crítica Festival de Jerez.

INFO BIGLIETTERIA

PICCOLO TEATRO STREHLER - Largo Greppi - Tram 2/4/12/14 - M2 Lanza

Biglietti: Platea da 35 a 30 - Balconata da 30 a 26

FLAMENCO CARD Abbonamento ai tre SPETTACOLI:
Euro 84,00 Platea / 69,00 Balconata

Biglietteria: Teatro Strehler - Largo Greppi –
da lunedì a sabato 9.45/18.45 - Domenica 13/18.30

Biglietteria telefonica: 02 42 411 889
da lunedì a sabato 9.45/18.45 - Domenica 10/17

www.piccoloteatro.org www.vivaticket.it


INFO GENERALI

PUNTO FLAMENCO - Via Carlo Farini, 55 - Milano
Maria Rosaria Mottola +39 339 89 55 996

www.puntoflamenco.it info@puntoflamenco.it
https://www.facebook.com/milanoflamencofestival


 


Prezzi biglietti:

Posto Prezzo


Ti potrebbe anche interessare:

TorinoDanza Festival - Dance Me To The End Of Love - Ed.2018

Vai
MILANOFLAMENCOFESTIVAL 2018

Vai
Arenzano in Danza

Vai
Festival delle Celebrazioni Ad Alessandria quattro giorni di danza, musical e opera lirica

Vai